Cerca
  • CivitArs City

Il Centro Anziani San Gioacchino in visita alla Città di Lecce

Nel giorno dell'equinozio un gruppo di montesi amanti del bello si è recato nella Città d'Arte.


Un po di storia

Le più antiche testimonianze del primo nucleo abitativo di Lecce si riferiscono a nuclei di capanne della prima fase dell'età del ferro (VIII-VI secolo a.C.), individuati in occasione di scavi per la messa in opera di impianti elettrici e di canalizzazione.


La trasformazione di questo primo insediamento in un abitato di tipo urbano, di cui si ignora il nome antico, avviene nel corso degli ultimi decenni del IV secolo a.C., momento in cui alcuni abitati vicini, come Cavallino e Rudiae, cessano di vivere o manifestano un periodo di decadenza. La città si dota di potenti mura difensive, lunghe 3 km e spesse 5 metri; la cinta muraria, della quale sono stati individuati alcuni tratti presso Porta Napoli, via Adua, Viale Lo Re e via Manifattura Tabacchi, è realizzata in grandi blocchi di calcare locale posti in opera di testa e racchiude un'area di circa 50 ettari.

Pur in assenza di elementi sicuri, la documentazione che proviene da altri centri del Salento suggerisce anche per Lecce l'immagine di un paesaggio urbano caratterizzato da un tessuto abitativo discontinuo, servito da assi viari non rettilinei e alternati con spazi agricoli, luoghi di culto e necropoli.


Gli apprfondimenti e il resto delle notizie le trovate QUI





La visita alla Città d'Arte è stata molto edificante, anche grazie al supporto del bravo studente montese Raffaele Dimichino (al terzo anno presso l'Accademia di Belle Arti), che ha accolto il gruppo fin dal mattino e non si è risparmiato nella narrazione storico monumentale, lungo tutto il percorso. Un GRAZIE da parte di tutti.

Per questa bellissima iniziativa che il Centro Anziani San Gioacchino ha messo in campo, si ringraziano gli instancabili organizzatori: Rocco Motola e Donato Parisi.

Attraverso questo BLOG vogliamo dare a questa esperienza un carattere sociale ed educativo. Per questa ragione vogliamo condividere con voi lettori, alcuni documenti interessanti da ascoltare in piena tranquillità.


Qui trovate il sito che abbiamo allestito per l'occasione.

Buon ascolto.

132 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti